Home Gossip Arbitro donna insultata a Venezia: la sua risposta sorprende tutti

Arbitro donna insultata a Venezia: la sua risposta sorprende tutti

5032
1
CONDIVIDI

Succede in Veneto, a Venezia: un giovanissimo calciatore di 14 anni si è anche abbassato il pantaloncino

Una vicenda brutta che non avremmo voluto raccontare. Torneo giovanissimi, insulti sessisti dalle tribune ed in campo, un calciatore di 14 anni si è addirittura abbassato il pantaloncino. Il calciatore, che gioca nella società Treporti, non metterà più la maglia di quella squadra che ha fatto sapere che “a prescindere dalle decisioni del giudice sportivo il ragazzo da noi non giocherà più. Chi era sugli spalti ad offendere la signora Nicastro la pagherà. Erano non più di 20 persone ma 4-5 offendevano l’arbitro. Non entreranno mai più nella nostra struttura.”. 

Il fatto: cosa è successo a Venezia nel campionato giovanissimi. La reazione dell’arbitro

Durante la partita del campionato giovanissimi regionali tra Miranese e Treporti l’arbitro Giulia Nicastro ha ricevuto beceri e piccanti insulti, dagli spalti ma anche dal campo. L’arbitro, iscritta alla sezione AIA di Venezia, è rimasta davvero turbata da quanto è accaduto. Ma, ricevendo tanta solidarietà dal mondo del calcio e non solo, ieri è scesa di nuovo in campo, con il sorriso, in un’altra partita a Martellago, sempre per lo stesso torneo Giovanissimi. Una reazione da apprezzare e sostenere in questo mondo becero fatto di insulti e meschinità. Giulia, non mollare.

1 commento